Lecce ad un passo dal sogno Stampa E-mail

di Andrea Montinaro

Un punto. Soltanto un punto manca al Lecce per la matematica promozione nella massima serie dopo un solo anno di cadetteria. In realtà ci sarebbe stata l’opportunità di stappare lo champagne già nella trasferta di Ascoli, ma le contemporanee vittorie di Brescia e soprattutto Cesena, rinviano la festa di almeno 6 giorni.
Gli uomini di De Canio preparano la sfida proprio contro i romagnoli, in programma venerdì 14 Maggio alle ore 20.45 allo stadio “Via del Mare”, dopo aver vinto anche ad Ascoli. Passati in vantaggio col 17° centro stagionale di Daniele Corvia (poi espulso nel finale di partita per una presunta gomitata ai danni di un avversario e appiedato per ben 3 turni dal giudice sportivo), i giallorossi si sono visti rimontare da Bernacci ma a tempo scaduto un acuto di Marino Defendi faceva esplodere gli oltre 3000 tifosi che hanno invaso nella giornata di Sabato la città picena.


“Il gol che ho realizzato in pieno recupero mi rende particolarmente soddisfatto, soprattutto perché ci ha permesso di conseguire un importante successo e, allo stesso tempo, ha regalato una grande gioia ai nostri splendidi tifosi. – afferma l’autore del gol-vittoria - E' il giusto premio alla prestazione odierna e a quelle offerte nell'intero arco del campionato. La promozione è solo rimandata, ma resta la contentezza per aver conseguito un importante risultato con pieno merito.”

Il cammino del Lecce in questo campionato di Serie B è stato l’esaltazione del collettivo; una squadra che ha perso meno di tutte le altre ed ha vinto di più; una squadra che ha realizzato il maggior numero di reti portando alla realizzazione il più alto numero di giocatori differenti.
“Venerdì sera, al "Via del Mare" giocheremo un importante confronto diretto contro una squadra forte come il Cesena ed i consuntivi li potremo fare solo al termine di quella gara. Le partite vanno prima giocate: ognuno di noi ha la giusta esperienza per sapere che nel calcio nulla può essere dato per scontato. – afferma mister De Canio - Oltre ai fattori tecnici, infatti, in queste situazioni intervengono anche quelli psicologici e, pertanto, anche contro il Cesena saremo chiamati a mantenere la giusta concentrazione e lo stesso atteggiamento tenuti finora. Come sempre, giocheremo divertendoci e puntando alla vittoria, magari rischiando; ma l'importante è credere sempre nella possibilità di ottenere i tre punti.”
Dunque al Lecce basterà ottenere un punto venerdì sera contro il Cesena per tornare a far parte dell’Olimpo dei grandi. Appena un anno fa i giallorossi venivano sconfitti in maniera a dir poco discutibile sul campo del Bologna e dicevano addio alla Serie A…Ma il passato è passato; ora servirà tutta la spinta del tifo giallorosso per accompagnare uno ad uno tutti i giocatori e tecnico verso una meritatissima promozione diretta nella massima Serie. Che la festa abbia inizio…