Commemorato Potì all’avvio dei lavori in Consiglio regionale Stampa E-mail
Scritto da Marzia C.   

Il Consiglio regionale ha espresso la sua vicinanza alla popolazione della Turchia orientale colpita da un terremoto che ha provocato numerose vittime.
“Il Consiglio regionale della Puglia esprime partecipazione e vicinanza alla popolazione che sta affrontando l’ennesima prova difficile - ha detto il presidente Onofrio Introna - L’auspicio è che la solidarietà internazionale possa concorrere generosamente ai soccorsi ed alle esigenze delle comunità colpite”.
Un minuto di silenzio è stato osservato per commemorare l’ex consigliere regionale Vittorio Potì, sindaco di Melendugno e personaggio di spicco della vita politica salentina e del socialismo, spentosi a 71 anni per un male incurabile.


“Il vuoto che lascia è grande - ha detto Introna - al di là del politico di vaglia, la sua umanità, la spontaneità, lo rendevano un uomo straordinario e un amico indimenticabile. Il Consiglio regionale si stringe con affetto alla famiglia ed alla comunità della Città che lo ha rieletto sindaco nel giugno 2009”.
Consigliere regionale e provinciale, Potì, ha ricoperto i ruoli di vice presidente del Consiglio e presidente della commissione Bilancio.
Così lo ha ricordato il presidente del Consiglio: “Vittorio, socialista sempre, l’amico di tanti anni, il compagno di tante battaglie politiche, il collega di tanti anni nei banchi del Consiglio regionale. Abbiamo iniziato insieme in quest’Aula. È stata una lunga esperienza comune, che mi ha consentito di apprezzare il suo carattere unico, la dirittura morale, la vivacità intellettuale”.
“Vittorio ci mancherà - ha concluso il presidente Introna - Saluto con commozione il socialista, il compagno e l’amico indimenticabile”.
Dopo aver salutato i ragazzi del consiglio comunale di Putignano, presenti in aula per seguire i lavori, il presidente ha comunicato l’organizzazione dei lavori per la seduta odierna e concordati in sede di conferenza dei capigruppo. E’ in corso di discussione il ddl sulla semplificazione e qualità della formazione. In seguito saranno posti in discussione ordini del giorno condivisi all’unanimità e successivamente si passerà all’esame di interrogazioni e interpellanze. I lavori dell’assemblea termineranno alle ore 14.
Il consigliere Francesco Damone (Ppt), ha denunciato la situazione di grave difficoltà in cui versano gli ospedali pugliesi. “A partire dal prossimo 31 ottobre - ha dichiarato - 500 operatori sanitari rischiano il licenziamento”.
Damone ha lamentato, a proposito, l’eccessiva spesa sanitaria che “ha urgente necessità di controlli e ispezioni”.