Scuola: Provvedimento che smentisce gli annunci su scuola e insegnanti. Stampa E-mail
Scritto da Ludovica Piliego   

"Siamo alle solite, i provvedimenti del governo finiscono sempre con lo smentire gli annunci fatti. Anche in materia di scuola: è profondamente ingiusta l'esclusione dei 12.000 abilitati TFA ordinario, dei 70.000 abilitandi TFA speciale (PAS scuola), dei 55.000 diplomati magistrali e delle varie migliaia di docenti risultati idonei all'ultimo concorso per la scuola, dalle ex graduatorie permanenti che costituiscono, in questo momento, l'unico canale di reclutamento per gli insegnanti". Così il Senatore Dario Stefàno sulla pubblicazione del decreto MIUR per la riapertura delle graduatorie ad esaurimento docenti 2014-2017. 

"In una interrogazione depositata in Senato - continua Stefàno - ho chiesto al Ministro dell'Istruzione di intervenire per il riconoscimento dei 140 mila precari della scuola e di lavorare ad una riforma organica sul reclutamento del personale docente, al fine di garantire la tutela delle diverse categorie dei soggetti abilitati e un giusto equilibrio tra le assunzioni per concorso e lo scorrimento della graduatoria" .

"Certo però - conclude Stefano -  non si può penalizzare chi è già in una situazione di precarietà: questo decreto lascia fuori  tutti quei docenti che si sono abilitati con merito, facendo sacrifici e magari sostenendo anche costi considerevoli per esempio per partecipare al Tirocinio Formativo Attivo (TFA) con una prospettiva che, ora, di colpo viene cancellata".