Copertino: “FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE ARTI” Stampa E-mail
Scritto da Giampiero Pisanello   

 

L’International Arts Company, associazione no-profit da diversi anni impegnata nella promozione dell’Arte in tutte le sue forme e manifestazioni, organizzerà, nei mesi di luglio e agosto 2014, la 3^ edizione del “FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE ARTI”, con artisti di fama internazionale e una serie di convegni, prime mondiali assolute ed esecuzioni live, che spazieranno dalla lirica alle sonorità latine, dallo spirituale alle melodie napoletane. Il Festival si aprirà il 29 luglio, alle ore 21:00, con la tavola rotonda “LO SPAZIO SUONANTE”, presso l’ex Convento delle Clarisse di Copertino (LE), i cui relatori dialogheranno sul tema della “Bioarmonia”: «ogni elemento da cui è costituito l’universo vibra per suo conto ma in armonia col tutto, pena la morte. Favorire le consonanze è un’opera spirituale». La splendida cornice del Castello Aragonese di Copertino ospiterà, il 31 luglio, “NIGHT OF THE DREAMS - Gran galà lirico”, una serata all’insegna dell’eleganza, del bel canto e del made in Italy, che celebrerà le pagine più celebri della lirica italiana: dal “Barbiere di Siviglia” di Rossini a “L’elisir d’amore” di Donizzetti, dalla “Carmen” di Bizet alla “Traviata” e “Rigoletto” di Verdi. A esibirsi, affiancato da grandi interpreti del panorama lirico nazionale, il tenore Salvatore Cordella, reduce dallo straordinario successo al Metropolitan Opera di New York, che lo ha visto interpretare il ruolo di Nemorino ne “L’Elisir d’amore” di Gaetano Donizzetti. Gli artisti saranno accompagnati dall’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari diretta dal M° Eliseo Castrignanò. La terza tappa del Festival coinciderà con l’incontroLE NOTE CHIARE E LE NOTE SCURE... - riflessioni sulla musica d' oggi”, che si terrà il 1 agosto, alle ore 11:30, a Tuglie presso il Museo della Civilità Contadina del Palazzo Ducale. L’incontro rientra nella programmazione della nona edizione del “Locomotive Jazz Festival”, diretto dal sassofonista Raffaele Casarano, in collaborazione con “Tuglie Incontra”, il Festival Nazionale del Libro organizzato dal giornalista Gianpiero Pisanello. Sarà sempre il Castello Angioino di Copertino a ospitare, il 3 agosto, la serata dal titolo “MISSA PRO ANIMA e PARENTI LATINI”, che celebrerà una speciale commistione tra sacro e profano. Verrà, infatti, presentata in prima mondiale la “Missa pro anima”, integralmente curata dal M° Peppe Vessicchio, «una composizione musicale che si propone di travalicare ideologicamente l'ecumenismo rivolgendosi all'Anima, vero e unico elemento identitario dell’essere, emblema di spiritualità, priva di appartenenze religioso-culturali, in grado di offrirsi all'ascolto attraverso quei sensi che prescindono dal "fisico". In virtù della sua Universalità, l’opera, suddivisa in dieci sezioni, è stata scritta in sei lingue diverse, distanti tra loro nel tempo e nello spazio: greco antico, latino, inglese, francese, arabo e sanscrito». A seguire, “Parenti Latini”, una frizzante produzione che intende mettere in risalto la linea di congiunzione tra una serie di compositori imparentati tra loro per forme espressive collegabili alla matrice latina, tra i quali: Granados, De Libes, Piazzolla, Bacalov e Bach. Le loro creazioni, e quelle di altri autori contemporanei, appositamente trascritte dal M° Peppe Vessicchio per il quintetto d'archi "Sesto Armonico" e la fisarmonica classica di Antonio Loderini, daranno vita ad un programma vario e affascinante. Il Festival, che proseguirà a fine agosto, con una serata a Galatina dal titolo “Napoli”, e a dicembre col “Concerto di Natale”, è patrocinato dal Ministero dei Beni Culturali, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Copertino e Comune di Galatina.