Editoriale

Scritto il 13 Novembre 2018 da Tratto da lavoce.info
Senza dar retta alle obiezioni della commissione Ue, il governo presenta una manovra che tra più spesa e meno entrate mette insieme 38,1 miliardi di risorse. Coperte per meno della metà e frutto di un mix di provvedimenti che arriva a una vera magia: tanto rumore (per sforare i conti) per nulla, nemmeno una spinta alla crescita. Solo per il 2019, la...

Turismo

Scritto il 17 Novembre 2018 da Tratto da lecceprima.it
bari-turismo-e-vendita-diretta-dei-prodotti-750mila-euro-per-i-pescatori-delladriaticoBari - Un’azione di sostegno agli antichi sistemi della pesca, che rischiano di scomparire, arriva dalla Regione Puglia. L’ente di via Capruzzi ha previsto tre bandi pubblici, per diversificare l’attività del comparto, nell’ambito del Piano di azione locale Gal Porta a Levante.Il finanziamento è mirato alle attività di pescaturismo ed ittiturismo, per...

Politica

Scritto il 18 Novembre 2018 da Tratto da ilfattoquotidiano.it
roma-assemblea-pd-katia-tarasconi-applausi-solo-dai-delegati-di-serie-b-come-meL'intervento critico della consigliera dell'Emilia Romagna è diventato virale sui social, ma dai big del partito in sala neanche un applauso. "Stupita dal loro silenzio? No. Avranno pensato 'ok, dai, hai fatto il tuo sfogo'". E sul cordone che separava le prime file dal resto dell'assemblea dice: "Perché lo fanno se è vero che siamo tutti uguali?" “Mi...

Economia

Scritto il 15 Novembre 2018 da tratto da larepubblica.it
pensioni-boeri-qper-quota-100-mancano-le-risorse-per-il-2020-e-il-2021qL'introduzione di quota 100 per anticipare l'accesso alla pensione rischia di non essere strutturale, perché le risorse accantonate dal governo potrebbero essere insufficienti. È l'allarme lanciato dal presidente dell'Inps Tito Boeri secondo cui "mancano risorse per il 2020 e il 2021"."Secondo tutte le nostre simulazioni -ha spiegato Boeri a margine di...

Diritto & Doveri

Scritto il 17 Novembre 2018 da Redazione
fisco-annullati-avvisi-di-accertamento-per-mancanza-della-delega-di-firmaCon sentenze nn. 3227/18, 3228/18 e 3229/18 del 15 novembre 2018, la C.T.P. di Lecce – Sezione 1 – (Presidente Cordella Antonio - Relatore De Lecce Francesco – Giudice Vigorita Celeste) ha accolto i ricorsi presentati da una società esercente attività di commercio di olio nonché dai due soci, tutti rappresentati e difesi dall’Avv. Maurizio Villani,...

Scarica la tua copia in pdf


Clicca sull'immagine o su questo LINK e scarica l'ultimo numero de "Il Salentino" (7,6 Mb).

Per visualizzare il pdf sul tuo computer deve essere installato Adoba Acrobat Reader

Eventi

Scritto il 14 Novembre 2018 da Redazione
lecce-torna-il-qcabaret-live-showq-al-teatro-apolloTorna “Cabaret Live Show”, l’evento promosso e organizzato da ALR - Associazione di Volontariato Lorenzo Risolo in programma al Teatro Apollo di Lecce per la sera di venerdì 23 novembre. Questa del 2018 è la seconda edizione e, anche quest’anno, vedrà la partecipazione di alcuni dei comici più importanti e amati del programma televisivo Colorado e sarà...

Comuni Salentini

Scritto il 19 Novembre 2018 da M.Maddalena Bitonti
otranto-ripristino-muretti-a-secco-mercoledi-21-novembre-ore-1800-castello-aragonesePunta ad Otranto, il terzo convegno informativo organizzato dal Parco Naturale Regionale Costa Otranto Santa Maria di Leuca – bosco di Tricase, avente ad oggetto il bando per il ripristino dei muretti a secco con un finanziamento pari al 100%. L’appuntamento è per mercoledì 21 novembre alle ore 18:30 presso il Castello Aragonese, Sala Triangolare.In...

Sport

Scritto il 18 Novembre 2018 da Tratto da lecceprima.it
leverano-la-bcc-leverano-non-va-oltre-un-set-amara-la-trasferta-a-lamezia-terme-Un’altra amara trasferta per la Bcc Leverano che nella settima giornata del campionato di A2, girone bianco, è stata sconfitta dalla Conad Lamezia per 3 a 1 e resta sul fondo della classifica davanti soltanto ai capitolini della Roma Volley.La reazione dei salentini si è avuta solo nel terzo set, mentre nel quarto non è bastato un vantaggio di 5 punti...

Cultura

Scritto il 19 Novembre 2018 da Pier Paolo Lala
lecce-cantieri-teatrali-koreja-ore-1830-qin-altre-paroleq-dialoghi-ininterrotti-con-a-leograndeIl 26 novembre ricorre il primo anniversario della scomparsa di Alessandro Leogrande. In questi dodici mesi il suo lavoro di giornalista, reporter, scrittore, librettista a le sua figura intellettuale e umana risuonano ancora prepotentemente e quotidianamente alle orecchie di chi si occupa di cultura e di chi vorrebbe che il suo lavoro fosse un modello...
Il traffico dei migranti ingrassa le coop e le ong. E noi paghiamo Stampa E-mail
Scritto da Tratto da affari italiani.it Ludovico Pollastri   
Domenica 26 Marzo 2017 18:52

Affari Italiani ha riportato un articolo che riguarda il traffico dei “migranti” dall’Africa (http://www.affaritaliani.it/cronache/immigrati-ecco-il-documento-clamoroso-che-inchioda-il-governo-italiano-468249.html). In pratica un giovane blogger ha dimostrato con evidenze inoppugnabili (usando un tracciatore satellitare dei natanti) che il traffico dei cosiddetti “migranti”, in realtà clandestini prevalentemente maschi e con nessuna ferita da guerra, altro non è che un grasso finanziamento alle cooperative ed organizzazioni (o.n.g.) di stampo comunista italiano a spese del contribuente. Per la precisione questo traffico costa al contribuente più di 3 miliardi di euro all’anno ed ogni singolo rimpatrio 4 mila euro; più del 10% della manovra che la UE, nostra carnefice, ci sta imponendo in questo periodo. Le navi della marina militare italiana e delle o.n.g. si recano presso le coste libiche, a poche miglia, in acque territoriali libiche, dove i trafficanti di esseri umani li aspettano per il carico. Dopo di ché, contrariamente ad ogni regola internazionale che imporrebbe il loro trasporto nel porto più vicino, vengono portate sulle coste italiane. Lì scatta la grancassa mediatica. Giornali e televisioni sono pronti sul molo per immortalare la falsa sofferenza di queste persone. Queste notizie posso essere verificate semplicemente digitando su You Tube la parola “la verità sui migranti”. Troverete il video del blogger. Anche Striscia la Notizia, come ricordato, ha riportato questo scandalo chiedendone spiegazione alla nostra corrotta classe politica. Il video è disponibile in rete. La risposta più delirante è venuta da un parlamentare del PD, che ha sostenuto corretto questo approccio per salvare delle vite umane. Questi personaggi, sono quei comunisti radical chic che fanno pagare alla gente comune le loro porcherie, i loro abusi e soprusi personali. Sono quelle persone che amano farsi fotografare con l’ultimo vestito alla moda, tirati a bigolo, come ha fatto la Boschi recentemente alla convention dei sinistri italiani o Chicco Testa con il pugno alzato. Sono però quelle persone, che quando succede loro un fatto spiacevole di cronaca causato da uno di questi “migranti”, come quello che si è verificato a carico di uno stilista a Milano a metà mattinata in una via del centro meneghino, invocano subito più sicurezza; o quando si tocca un noto cantante, di idee sinistre, che è stato “turbato” perché nel parco della sua villa ha visto figure inquietanti che si aggiravano con fare sospetto.
Ma queste considerazioni ci possono e ci devono spingere oltre.
E qui viene in aiuto, per ritornare al discorso iniziale, la domanda che un giornalista, Marcello Foa, ripete da più tempo: chi è che fornisce le informazioni ai giornali, alle televisioni che ormai non hanno più inviati speciali e sono al soldo del governo di turno? La risposta è: gli organismi istituzionali. Sono loro che diramano le notizie sui “migranti” e che di conseguenza orientano la mente dello spettatore. Ma queste notizie, come nel caso dei “migranti”, sono spesso false o travisate. E’ dunque paradossale che proprio coloro che vogliono limitare le cosiddette fake news, in realtà le generino e le distribuiscano preconfezionate a tutti gli organi di informazione. Sarà un caso? E quello che più sorprende è che coloro che si ergono a difensori della libera informazione, come i grillini, siano i veri protagonisti della limitazione e distorsione dell’informazione (siete stati beccati sulla bufala della decurtazione dei vostri stipendi integrati da faraonici rimborsi spese, vero?). Sono stati loro infatti i promotori di leggi per la limitazione delle supposte false notizie che girano in rete non solo a livello italiano ma anche europeo. Il M5S è il partito più sinistro della sinistra estrema, che ha in sé un sistema, come ha ricordato Berlusconi, dittatoriale ed, aggiungo, orwelliano e mi meraviglio che la gente non si sia accorta di questo palese fatto. Dunque nessun disegno occulto, come vogliono farci credere alcuni giornalisti complottisti (spesso grillini). Sono solo interessi personali che spingono alla distruzione del nostro Paese. Sappiatelo: sono i comunisti (e i grillini) che pretendono che sia il contribuente, con il suo lavoro, a mantenere il “migrante” nullafacente! A questo si aggiunga l’incremento esponenziale dei fatti di “piccola criminalità” che riempiono quotidianamente i fatti di cronaca locale e che i giudici derubricano immediatamente.