Editoriale

Scritto il 13 Novembre 2018 da Tratto da lavoce.info
Senza dar retta alle obiezioni della commissione Ue, il governo presenta una manovra che tra più spesa e meno entrate mette insieme 38,1 miliardi di risorse. Coperte per meno della metà e frutto di un mix di provvedimenti che arriva a una vera magia: tanto rumore (per sforare i conti) per nulla, nemmeno una spinta alla crescita. Solo per il 2019, la...

Turismo

Scritto il 09 Dicembre 2017 da Redazione
nardo-nuove-opportunita-con-lavioturismoGALLIPOLI/NARDO’ - Le nuore rotte del turismo si tracciano ancora una volta sorvolando i cieli e solcando i mari dei litorali di Gallipoli e Nardò. Le due cittadine del versante ionico, a pochi giorni dalla notizia del finanziamento con circa 3 milioni di euro  grazie alle risorse del programma di cooperazione Interreg per collegare in idrovolante...

Politica

Scritto il 09 Dicembre 2017 da Tratto da repubblica.it Chiara Spagnolo
alessano-insulti-alla-sindaca-che-nega-ai-leghisti-la-piazza-per-il-sit-in-contro-lo-ius-soliLa prima cittadina di Alessano, Francesca Torsello vieta il luogo dedicato a don Tonino Bello per la manifestazione di "Noi con Salvini". "Irrispettosi i cartelli 'no agli invasori' sotto la casa del vescovo simbolo dell'accoglienza. Manifestino altrove".La piazza di Alessano, intitolata al vescovo dell'accoglienza don Tonino Bello, non può essere...

Economia

Scritto il 09 Novembre 2018 da redazione
regione-puglia-borraccino-65-milioni-di-euro-per-sostenere-piccole-e-medie-imprese-pugliesiApprovata dalla Giunta regionale di questo pomeriggio una delibera proposta dall'Assessore Borracino che ha la delega allo Sviluppo Economico, che stanzia complessivamente 65 milioni di euro per la costituzione di uno specifico Fondo destinato a facilitare l'accesso al credito delle piccole e medie imprese attraverso la riduzione degli impegni...

Diritto & Doveri

Scritto il 07 Dicembre 2017 da Tratto da Lavoce.info Andrea Resti
sofferenze-bancarie-i-poteri-dei-tecnici-i-doveri-della-politicaLa vigilanza europea sul sistema bancario non deve certo rinunciare alla propria indipendenza o ad affrontare il tema delle sofferenze. Ma dovrebbe fermarsi prima di dettare regole di carattere generale, rispettando le prerogative del legislatore.La nota Bce e le reazioni italianeSi è discusso molto nelle ultime settimane di sofferenze bancarie e in...

Scarica la tua copia in pdf


Clicca sull'immagine o su questo LINK e scarica l'ultimo numero de "Il Salentino" (7,6 Mb).

Per visualizzare il pdf sul tuo computer deve essere installato Adoba Acrobat Reader

Eventi

Scritto il 09 Novembre 2018 da Raimondo Rodia
tuglie-prima-festa-del-gatto-neroFinalmente dopo anni di lavoro, di attese e rinvii, ecco finalmente la prima festa del gatto nero. Sono contento non solo di aver finalmente realizzato questo evento, ad un certo punto mi sembrava che la scelta del 17 novembre era sbagliata dal punto di vista astrologico, visto che ogni anno saltava per le cause più disparate. Stavolta però ci siamo e...

Comuni Salentini

Scritto il 11 Novembre 2018 da Gabriele De Giorgi - LeccePrima.it
melendugno-in-centinaia-al-presidio-no-tap-ce-preoccupazione-per-il-terminale-del-gasdottoMELENDUGNO/SAN FOCA - Il sole picchia così tanto che a San Foca c'è chi non ha perso l'occasione per farsi il bagno. Il mare è calmo e cristallino, sulla spiaggia sono sistemati anche alcuni pescatori sportivi mentre gruppetti di bambini scorrazzano ancora memori delle loro imprese estive.Sul sovrastante lungomare non si parla d'altro che di quella...

Sport

Scritto il 11 Novembre 2018 da Tratto da lecceprima.it
il-lecce-espugna-cosenza-in-una-gara-rocambolesca-e-vola-in-classificaLECCE – All’ultimo respiro. Nell’insidiosa trasferta di Cosenza il Lecce conquista una vittoria rocambolesca in una gara dominata per gran parte, subendo però la momentanea rimonta dei calabresi. Gli uomini di Liverani partono fortissimo e dopo appena 13 minuti di gioco si trovano in vantaggio di due reti grazie alle realizzazioni di Venuti (con un...

Cultura

Scritto il 13 Novembre 2018 da Pier Paolo Lala
lecce-al-poeta-milo-de-angelis-e-alla-traduttrice-ilide-carmignani-il-premio-letterario-v-bodiniLa cerimonia di consegna della sesta edizione della manifestazione, promossa dal Centro Studi Vittorio Bodini in collaborazione con Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e Polo Biblio-Museale di Lecce, con la direzione artistica di Alessandra Caiulo e la consulenza artistica e scientifica di Simone Giorgino, si terrà sabato 24 novembre al Teatro...
Melendugno. Le attività produttive di Melendugno il 6 dicembre abbassano le saracinesche contro TAP Stampa E-mail
Scritto da Pantaleo Candido   
Domenica 03 Dicembre 2017 11:55

"Chiusi per dignità. I commercianti di Melendugno, e non solo, hanno deciso di indire uno sciopero per il giorno 6 di dicembre per dire no ad un’ opera imposta, dannosa ed inutile, un’ opera che segnerà un cambiamento radicale nelle scelte di sviluppo economico che questo territorio da sempre ha adottato. Agricoltura, pesca e turismo sono il volano per la nostra economia, è il nostro modo di vivere dignitosamente, cercando di avere una visione quanto più etica e sostenibile possibile, rispettando il territorio e le sue peculiarità.”
Così recita il manifesto diffuso dal coordinamento delle attività produttive di Melendugno nel promuovere la serrata del 6 dicembre 2017, per protestare contro la realizzazione del Gasdotto Tap, dal titolo “CHIUSI PER DIGNITA”. Diciamo che la totalità delle attività produttive presenti nel Comune, alle quali si stanno aggiungendo man mano numerosissime attività dei comuni vicini, ha accolto l’appello dei comitati No Tap, per realizzare una giornata di protesta No Tap promuovendo appunto, la chiusura totale dei negozi e delle attività produttive per il 6 dicembre. Si prevede una grande manifestazione a partire dalle ore 7 del mattino con concentramento vicino al campo sportivo di Melendugno da cui si dispiegherà un corteo che giungerà in Piazza Pertini, dove parlerà il Sindaco Marco Potì e il Presidente del Comitato No Tap Gianluca maggiore. La protesta si sposterà alle ore 11,00 a Lecce d’avanti alla Prefettura e nel pomeriggio, si concluderà con una manifestazione a San Foca dove è prevista una fiaccolata. La situazione sul territorio di Melendugno è davvero grave. Dopo la militarizzazione della zona San Basilio a San Foca, dove sono ripresi alacremente i lavori per la realizzazione del gasdotto, la gente non si può muovere più come vuole. Chi si azzarda ad avvicinarsi alla “zona rossa”, viene sottoposto dalle forze dell’ordine presenti in massa sul posto, a veri e propri interrogatori, identificazioni e quant’altro. Problemi e disagi anche per i numerosi proprietari di terreni e abitazioni che sorgono nei pressi del cantiere e all’interno della zona delimitata con filo spinato, neanche fossimo in zona di guerra. Nonostante che il Governo abbia dichiarato l’opera “d’interesse nazionale”  e strategica per l’approvvigionamento del gas, tanto che sta investendo ingenti risorse con dispiegamento di uomini e mezzi delle forze dell’ordine a protezione del cantiere e per favorirne la sua realizzazione, i cittadini di Melendugno e di tutto il Salento continuano a resistere e a dissentire, organizzando continuamente nuove forme di protesta. Questo avviene quando un’opera viene imposta dall’alto, senza ascoltare le ragioni di un intero territorio. Il problema principale nella realizzazione di quest’opera, è che pare, non si stia tenendo in alcun conto della sicurezza delle popolazioni che vi risiedono lungo il percorso; basti pensare che la centrale di depressurizzazione di ben 9 ettari, sorgerà a 500 metri dalle ultime abitazioni a Melendugno, praticamente al centro del paese. Lasciamo all’immaginazione di tutti cosa succederà in caso di un incidente grave. Ecco perché non ci si può dare per vinti e bisogna attivare tutti i mezzi per cercare di allontanare da questo territorio quest’opera così com’è stata concepita.