Sport
LECCE: STAGE NAZIONALE CALCIO AMPUTATI Stampa E-mail
Scritto da Redazione   

 

 

"La Nazionale Amputati è una grande realtà". Parole del Presidente Nazionale Achini, nessuno può dargli torto e il CSI Lecce non solo ha toccato con mano questa verità ma se ne è innamorato. La squadra calcistica lo scorso fine settimana ha disputato a Lecce il primo raduno/stage dell’anno 2014, l’anno del 70esimo anniversario del Centro Sportivo Italiano. Una magnifica tre giorni che hanno dato senso e speranza ad un’azione educativa che spesso si ferma davanti a piccole frontiere, piccole difficoltà e non guarda alla bellezza della vita come ci ricorda Papa Francesco.

Il gruppo guidato dalla responsabile nazionale di Sport e Disabili del CSI e consigliere nazionale del CIP Anna Maria Manara ha toccato con mano l’accoglienza del popolo salentino del CSI e la magnifica città barocca in una visita guidata tra le bellezze della basilica di Santa Croce, piazza Duomo, piazza Sant’Oronzo. Incontro istituzionale presso il CONI, dove a fare gli onori di casa sono intervenuti il Sindaco del Comune di Lecce, dott. Paolo Perrone, il componente della commissione affari sociali della Camera dei Deputati On. Salvatore Capone, il Sindaco del Comune di San Cesario dott. Andrea Romano e il delegato provinciale del Comitato Italiano Paralimpico Prof. Tonino Vernole. La platea intervenuta è rimasta affascinata dalla testimonianza di sport e di vita che gli atleti sono riusciti a trasmettere. Entusiasta dell’iniziativa anche il presidente provinciale CSI Lecce e consigliere nazionale Marco Calogiuri, il quale ha affermato “che loro testimonianza ci ha aiutato a comprendere che l’azione educativa deve essere concepita come un’azione ordinaria che entri a far parte della quotidianità delle nostre società sportive. Solo così è possibile concepire davvero lo sport per tutti. I ragazzi con il loro entusiasmo e semplicità sono un insegnamento per tutti noi e ci aiuteranno a regalare sogni e speranza alle nostre società sportive”. L’associazione è stata rappresentata a livello regionale dal presidente CSI Puglia Prof. Dino Diso e dal vice presidente vicario Ivano Rolli. Ma quel che ci piace ricordare è che, tra i nazionali, milita anche un figlio della nostra terra, Roberto Sodero grazie al quale è stato possibile vivere l’esperienza nella terra salentina. Il raduno/stage ha avuto il suo momento tecnico/sportivo presso il campo dell’oratorio San Pasquale a Lecce, dove con una buona cornice di pubblico gli atleti sotto la magistrale guida di mister Renzo Vergniani si sono allenati e provato schemi di gioco in vista dei prossimi impegni. Nella mattinata, sul campo di gioco sono intervenuti per un saluto anche l’assessore allo sport del Comune di Tricase Adolfo Scolozzi, il consigliere comunale della Città di Lecce Paolo Foresio e il presidente provinciale della UISP Gianfranco Galluccio. A conclusione della tre giorni all’intera delegazione della nazionale è stato consegnato un testo che racchiude le immagini più significative del salento con la frase che ha scandito il raduno leccese: Viaggiando in lungo e in largo per il mondo ho incontrato magnifici sognatori, uomini e donne che credono con testardaggine nei sogni. Li mantengono, li coltivano, li condividono, li moltiplicano. Io umilmente, a modo mio, ho fatto lo stesso”.

 

 
Football Americano - Salento Dragons: esordio delle Vibrie prima squadra femminile al Sud Stampa E-mail
Scritto da Laura Cardone   

 

Giornata da ricordare quella del 15 dicembre per il football americano salentino, soprattutto per le dieci ragazze protagoniste della loro prima partita di football americano, quello duro, giocato con casco e paraspalle; si chiamano Vibrie (vibria=femmina di drago) e sono la prima squadra di football americano femminile del Sud Italia. Un esordio non facile quello nel Bowl natalizio organizzato dalla società Pescara Crabs, in occasione del trentennale societario, perché ad attenderle sul manto erboso abruzzese c’erano le Lobsters Pescara, le campionesse italiane, vincitrici del 1° campionato italiano femminile di football americano disputatosi la scorsa primavera. Tensione alle stelle per le debuttanti salentine che alla fine, con il risultato finale di 18-12 in favore delle campionesse abruzzesi, hanno esordito positivamente giocando un bel match, dimostrando carattere e soprattutto di voler dire la loro nel prossimo campionato nazionale. “Eravamo tutti alla nostra prima partita e nuova esperienza - commenta Emanuele Prete, coach delle Vibrie - tensione alle stelle, non capita tutti i giorni di trovarsi di fronte alle campionesse in carica. Partita di rodaggio per entrambe le compagini, loro con qualche nuovo innesto e noi al battesimo di fuoco. È andato tutto come mi auguravo, errori compresi, una sconfitta 12-18 presa contro le campionesse d’Italia può solo giovare alla nostra squadra. Credo che ora le ragazze abbiano le coordinate giuste per crescere e quindi ci rimettiamo subito a lavoro, cercando anche di integrare nuove leve e far conoscere ed amare il football e quel suo fantastico mondo in cui non vi sono limiti d’età e pregiudizi di sesso e razza. Avvicinare la gente alla società Salento Dragons è importante, sperando che qualche sponsor ci noti e ci aiuti ad affrontare i vari campionati, senior, under e femminile. Ringrazio le ragazze tutte, da chi ha partecipato alla trasferta a Pescara a chi, per lavoro o infortunio, non è potuta esserci. Ma i ringraziamenti vanno a tutta la società, dal magazziniere al fisioterapista, e a Daniele Quarta, assistant e giocatore senior, per il supporto tecnico sul campo”. Soddisfazione anche per il presidente Salento Dragons Roberto Vitale: “orgoglioso di una squadra nata quasi per gioco e che dopo diciotto mesi di duro lavoro ha giocato una partita spettacolare nonostante le avversarie fossero le campionesse d’Italia in carica. Ora speriamo che qualcuno si accorga del nostro lavoro e possa unirsi a noi nella possibile avventura del campionato italiano, sia come giocatrice che a sostegno dei nostri progetti”. Dopo le feste ripresa degli allenamenti per tutto il team Salento Dragons, cercando anche di aggiungere nuove leve in vista dei campionati di categoria senior, under 18 e femminile. Team Vibrie: Barbara Dell’Anna, Laura Cardone, Mariusy Castelluzzo, Caterina Tondo, Mariagrazia Lezzi, Samanta Sergio, Giada Corigliano, Sara Raganato, Federica Quarta, Roberta Romanelli, Francesca Stefanelli.

 

 
Per il torneo regionale FIT Coppa d’Inverno prima sfida del CT Maglie contro il CT Novoli Stampa E-mail
Scritto da Fabio Massimo Conte   

 

L’attività agonistica del Circolo Tennis di Maglie non conosce soste e, mentre entra nel vivo l’attività della Scuola di Avviamento al Tennis con i maestri federali del circolo, gli atleti magliesi sono già pronti per l’inizio del torneo regionale FIT Coppa d’Inverno, limitato 4.3, che vedrà impegnati i circoli pugliesi. La squadra del CT Maglie, capitanata da Antonio Baglivo, è composta da Daniele Gatto, già vincitore del Torneo della Canicola, Salvatore Sperti, Salvatore De Donno, Mario Coppola, Michele Pasca e Roberto Marsella. Primo appuntamento per domenica 17 novembre, con inizio alle ore 9, presso gli impianti di Via Madonna di Leuca dove la squadra magliese ospiterà il CT Novoli. In un’affollata riunione con i soci, è stato ufficializzato per il campionato di serie A1 del 2014 l’accordo con la Banca Mediolanum come sponsor che accompagnerà il CT Maglie nella sua nova avventura sportiva. Nel corso dell’incontro di presentazione con il presidente del circolo magliese Carlo De Iaco, assieme al direttivo, ed il rappresentante di Banca Mediolanum, Marco Sansò, si è sottolineata la vicinanza dell’istituzione finanziaria con la realtà locale ed il ruolo del CT Maglie nello sport come volano per lo sviluppo del territorio grazie anche ai risultati sportivi che il prestigioso circolo salentino ha conseguito in oltre 50 anni di vita. Per il direttore sportivo Antonio Baglivo la sinergia tra CT Maglie e Banca Mediolanum è la naturale conseguenza della comune vocazione per il raggiungimento di importanti traguardi che portino l’immagine del Salento ai più alti livelli.

 

 
IL LECCE CONQUISTA LA PRIMA VITTORIA A SPESE DEL PAGANI Stampa E-mail
Scritto da Matteo Sbenaglia da FUTURA TV.IT   

Paganese Lecce 0 a 1 gol di Doumbia,prima vittoria - Lecce - FuturaTv
"

Prima sofferta vittoria per il Lecce: a Pagani finisce 1 a 0

Lecce - Il Lecce torna vittorioso da Pagani. Superando di misura la Paganese con gol di Doumbia, i salentini raggiungono la tanto agognata prima vittoria della stagione e conquistano tre punti che consentono di abbandonare l'ultima posizione in classifica.

L'undici allenato da Franco Lerda si schiera in campo con il 3-5-2 annunciato alla vigilia. La formazione giallorossa sembra avere un certo equilibrio con tale assetto di gioco, anche se nella valutazione sulla prestazione, anche dal punto di vista tattico, non si può non considerare la modestia degli avversari, come si evince durante tutte le fasi dell'incontro. Sin dalle prime battute del match si intuisce che la differenza tra le due formazioni in campo dovrebbe essere marcata. Del resto, non si può non tener conto dei numeri della classifica, che dimostrano come la Paganese, al momento terzultima del torneo con tre punti, non sia riuscita finora a conquistare nemmeno un pareggio tra le mura amiche.

Parte forte il Lecce, nonostante perda Bellazzini per infortunio dopo appena cinque minuti dal fischio d'inizio. L'attaccante, già in dubbio durante la settimana, è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per problemi fisici e viene sostituito da Doumbia.

Al 3' calcio di punizione conquistato da Walter Lopez sulla sinistra, vicino alla bandierina del calcio d'angolo, battuto a spiovere nell'area di rigore: respinta del portiere;
al 6' giallorossi vicinissimi al gol ancora con Lopez, apparso subito tra i più attivi, che calcia a botta sicura sugli sviluppi di un corner, ma che si vede respingere la conclusione da un difensore paganese proprio sulla linea di porta.
Le migliori azioni giallorosse giungono dalla fascia sinistra. Al 18' cross in area di Lopez e colpo di testa di Sacilotto, troppo debole per impensierire il numero uno campano;
al 32' ennesimo cross insidioso dell'uruguaiano del Lecce, sicuramente tra i migliori, respinto coi pugni in tuffo da Volturo, estremo difensore azzurro-stellato. 
Il primo tempo prosegue a ritmi piuttosto bassi, ma è sicuramente la squadra ospite a condurre il gioco, mentre i padroni di casa risultano praticamente nulli, soprattutto in fase offensiva. Dopo 4 minuti di recupero, il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi sul punteggio di 0 a 0, ma "ai punti" il Lecce è senza dubbio in vantaggio, viste le occasioni da gol.

La seconda frazione di gioco prosegue sulla scia della prima, con la Paganese che bada a contenere e i giallorossi che cercano di proiettarsi in avanti. Il ritmo, però, non è elevato e le due squadre a tratti sembrano disordinate. Complice il prato del "Marcello Torre" di Pagani in pessime condizioni, con evidenti zolle su tutto il rettangolo verde, il livello del calcio espresso da entrambi gli schieramenti non è (per usare un eufemismo) certamente alto.
Al 10' Beretta si rende pericoloso con un sinistro basso da lontano, che si spegne di poco a lato. Prima azione che vede protagonista l'attaccante giallorosso, in ombra per tutto il primo tempo.
Al quarto d'ora mister Lerda manda nella mischia Papini (prima uscita stagionale per lui) al posto di Salvi.
Cinque minuti più tardi i campani si affacciano nell'area avversaria con un calcio di punizione laterale, ma lo spiovente che ne scaturisce non insidia Perucchini. Il numero uno leccese rimane di fatto inoperoso.
La compagine salentina non trova sbocchi in attacco, l'intensità è bassa e mancano le idee. La gara prosegue noiosamente fino alla mezz'ora della ripresa, quando il tecnico piemontese gioca la carta del terzo ed ultimo cambio, con Zigoni che subentra a Sacilotto e va ad affiancare Beretta. Una punta per un centrocampista, per cercare di dare peso e concretezza agli inefficaci attacchi giallorossi. 

Al 37', finalmente, la svolta della partita. Doumbia dapprima colpisce una traversa con un destro da fuori, che ricorda molto il legno colpito dal francese contro il Barletta; il pallone, complice il disimpegno errato della difesa paganese, ritorna poi sui piedi del giocatore giallorosso che di prima intenzione esplode nuovamente un destro, questa volta basso: il tiro si insacca nell'angolino sinistro. Lecce in vantaggio, col quinto gol realizzato in campionato fino ad ora, dopo le tre marcature siglate da Miccoli e la rete realizzata da D'Ambrosio.

Il finale di gara scorre senza troppi patemi d'animo, anche durante i sei minuti di recupero, con fasi confusionarie e continui rimpalli, che però non portano a nessuna azione pericolosa. C'è tempo per un calcio di punizione dai 25 metri al 96', battuto da Beretta e spedito in curva.

Il Lecce conquista così la prima vittoria in campionato e raggiunge quota 4 punti, abbandonando finalmente quell'umiliante ultimo posto in classifica. Domenica prossima al Via del Mare arriverà il Gubbio

"

Potrebbe interessarti: http://www.futuratv.it/sport/14802-lecce-paganese.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/futuratv

 

 
Circolo Tennis di Maglie: I bambini incontrano il tennis Stampa E-mail
Scritto da Fabio Massimo Conte   

 

MAGLIE. In questo inizio di anno scolastico è in corso di attuazione presso il Circolo Tennis di Maglie il progetto di giocosport-minitennis programmato dalla Federazione Italiana Tennis attraverso il proprio Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” e la Commissione Propaganda, rivolto alla scuola primaria e che vedrà ogni scuola partecipante collegata ad un circolo affiliato FIT.

Il progetto ha come obiettivo lo sviluppo armonico fisiologico e psicologico, l'integrazione e la socializzazione del bambino, la creatività ed il presupposto di una pratica sportiva “per sempre”.

Unico in provincia di Lecce ad avere una Scuola Federale è il CT Maglie, dai cui vivai sono usciti tennisti che hanno raggiunto altissimi livelli nelle classifiche individuali e nei campionati a squadre con la promozione del circolo magliese in serie A1 e le vittorie in importanti tornei open e challenge nel mondo. Tra loro abbiamo Giorgio Portaluri, Erik Crepaldi, Vittorio Rubino ed altri ancora.

Le attività didattiche della scuola sono coordinate dai maestri federali Michele Pasca, Enrico Ranieri, Mattia Leo ed Alex Buciumeanu.

Il direttore sportivo Antonio Baglivo sottolinea la vocazione del CT Maglie: “L'attenzione rivolta dal nostro circolo ai giovani è riconosciuta a livello europeo con il Torneo Internazionale Under 12 maschile e femminile, appartenente al Tennis Europe Junior Tour, che vede ogni anno la partecipazione di centinaia di ragazzi da ogni angolo del continente. Accompagneremo anche per questa stagione i nostri ragazzi con la Scuola Tennis FIT che inizierà il prossimo 9 ottobre e che sarà preceduto da un corso gratuito di avviamento al tennis dal 23 settembre al 4 ottobre destinato ad adulti e ragazzi a partire dai 5 anni che vorranno accostarsi al tennis.”

Per tutti i meriti sportivi lo storico circolo salentino ha visto l'assegnazione della stella del CONI e la nomina a “Circolo dell'anno 2007”.

 

 

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 12 di 34