Sport
OGGI IL CLOU DEL 1° RALLY TERRA D’OTRANTO Stampa E-mail
Scritto da SANDRO TURCO   

Maglie. Ieri sera a Maglie con la cerimonia di presentazione, si è dato il via ufficiale al 1° Rally Terra d'Otranto. Le 32 vetture presenti in gara hanno varcato la pedana in una cornice davvero singolare. Il Palco Partenza infatti è stato realizzato utilizzando le luminarie di una nota azienda locale. Nel pomeriggio di ieri invece, si sono svolte – nella Zona Artigianale di Maglie – le verifiche sportive e tecniche dei 34 equipaggi iscritti alla manifestazione. Non hanno verificato soltanto due equipaggi: la Peugeot 206 RC A7 (numero 8) di Franco Masciullo e Fernando Monteduro (Salento Motor Sport) e la Peugeot 106 16V FA6 (numero 23) di Roberto De Maria e Ivan Margiotta (Casarano Rally Team). Terminate le verifiche gli equipaggi ammessi in gara hanno potuto successivamente mettere a punto le rispettive “quattro ruote” grazie ad un’Area Test, allestita nella Zona Artigianale, per prendere maggiore confidenza con l’abitacolole. In serata poi si è svolta la Cerimonia di Presentazione. Questa mattina dalle 10,00 alle 13,00 si sono svolte le ricognizioni autorizzate mentre il clou della gara è in programma questo pomeriggio. La partenza della prima vettura dal Parco Assistenza (ubicato a Scorrano) avverrà alle 16,00 mentre la prima delle quattro Prove Speciali in programma inizierà alla 16,31 (P.S.2 ore 17-59; P.S. 3 ore 19,27; P.S. 4 ore 20,55). L’arrivo della prima vettura in Piazza A. Moro a Maglie è previsto per le ore 21,35 di domenica 14 luglio. La Prova Speciale, denominata Montevergine, è stata tracciata dagli organizzatori a partire dalla periferia di Palmariggi, per poi lambire proprio il Santuario di Montevergine (location consigliata per il pubblico che volesse seguire alcuni frangenti della gara). Il tracciato si snoda su un percorso di 7,01 km, da ripetere quattro volte, per un totale di 28,04 km. Il percorso – tenendo conto del tragitto da affrontare in trasferimento – raggiunge i 158,92 km totali. Saranno validi tre passaggi su quattro in prova speciale (ovvero si scarterà il peggior tempo conseguito da ogni vettura. L’equipaggio potrà anche non effettuare un qualunque passaggio in prova speciale: in questo caso saranno considerati validi i tre passaggi effettuati. Per essere classificato l’equipaggio dovrà comunque transitare dal Palco Arrivo, in Piazza A. Moro a Maglie. La manifestazione rallistica istituita sotto l’egida della Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (Csai) è organizzata dalla Scuderia Salento Motor Sport di Ruffano in collaborazione con l’Associazione Motor Sport Scorrano. La gara non coinvolgerà soltanto la Città di Maglie ma anche il suo hinterland e, nella fattispecie, anche i comuni di Bagnolo del Salento, Cannole, Cursi, Muro Leccese, Palmariggi e Scorrano.

 
“SALENTO D’AMARE” D’ORO IN TURCHIA CON IL TALENTO DEL GIOVANE DANIELE GRECO Stampa E-mail
Scritto da Redazione   

“Salento d’amare” vola e trionfa in Turchia con Daniele Greco. L’atleta, salentino di Galatone, ha compiuto la prima performance sportiva vittoriosa da “testimonial” speciale del marchio della Provincia di Lecce, nel corso dei XVII Giochi del Mediterraneo, a Mersin (Turchia), conquistando, com’è noto, la medaglia d’oro nel salto triplo con la misura di 17,13 mt, che rappresenta anche il nuovo primato della manifestazione. La nuova divisa, con i colori di “Salento d’amare”, ha fatto bella mostra nel corso dell’evento sportivo internazionale, riservato ai Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, con l’obiettivo di diffondere l’immagine del territorio salentino “da amare” come i suoi campioni. “Si tratta di un “passo” prestigioso del Programma di azioni di Marketing territoriale della Provincia di Lecce che sta coinvolgendo giovani campioni salentini del mondo dello sport, della cultura, dell’arte e dello spettacolo, in qualità di testimonial del Salento da amare, che ho fortemente voluto e che stiamo attuando attraverso l’Assessorato provinciale al Turismo e al Marketing territoriale di Francesco Pacella”, dichiara il presidente Antonio Gabellone. “Il risultato sportivo di Daniele e i suoi successi continui dimostrano come la Provincia di Lecce continui a portare fortuna. Una Provincia vincente, un marchio vincente non potevano che vestire un atleta vincente, che ha nel cuore oltre che nella forma cuciti addosso i colori e le tradizioni della nostra terra e una fortissima salentinità. A Daniele non resta che augurare la prossima vittoria, sempre fortemente legata a Salento d’Amare”.

 
Il Circolo Tennis di Maglie conquista la serie A1 Stampa E-mail
Scritto da Fabio Massimo Conte   

La storia dello sport pugliese aggiunge un'altra pagina al suo libro con il CT Maglie che, con la sua splendida promozione in serie A1, entra nel prestigioso e ristretto gruppo dei circoli tennistici più importanti d'Italia. Gli spalti dei campi di Via Madonna di Leuca hanno iniziato a riempirsi appena aperti i cancelli del circolo con gli appassionati che già pregustavano una giornata di grande spettacolo tennistico per il quale non sono stati delusi. Anche se il risultato della partita di andata a Bergamo, che vedeva il Maglie avanti per 5 a 1, permetteva di affrontare con relativa tranquillità l'incontro di ritorno, la squadra salentina è rimasta saldamente concentrata per guadagnare la vittoria.

Applausi scroscianti ed incitamenti hanno sottolineato i punti che man mano venivano conquistati sul campo, e apprezzando il bel gioco anche degli avversari. Dopo i primi due singolari vinti da Francesco Piccari e Giorgio Portaluri la gioia del pubblico e dei giocatori è esplosa per la matematica certezza della promozione. I ragazzi hanno iniziato con dei giochi d'acqua fino a sollevare in trionfo il direttore sportivo Antonio Baglivo. Giorgio Portaluri ha voluto fare una sorpresa all'amico Gianluca Luddi, da poco diventato papà, realizzando una maglietta con la scritta “Auguri Papa'” con una bella A finale. Dopo hanno tutti indossato una maglietta con un grande A1. Il presidente Carlo De Iaco, è stato anche lui festeggiato, sollevato dal consigliere Luciano Ancora che, per tutto il campionato, è stata la colonna portante della tifoseria seguendo la squadra anche nelle trasferte più lontane. Il direttore sportivo Antonio Baglivo, raggiante e commosso per il successo, ha voluto ringraziare tutta la squadra evidenziando come questo risultato coroni una stagione piena di soddisfazioni, di grande impegno e di forte attaccamento ai colori sociali dei ragazzi. Un grande ringraziamento lo esprime anche a chi, all'interno del circolo, ha collaborato per il risultato positivo, i maestri, i tecnici e preparatori, la segreteria e tutti coloro che hanno dato il loro contributo con entusiasmo. Un grazie anche agli sponsor che hanno, con il loro apporto, permesso di raggiungere questo prestigioso obiettivo. Tutto ciò ebbe inizio nel lontano 2003 con una scommessa fra Baglivo ed il maestro Michele Pasca in cui il direttore affermava che si sarebbe raggiunta la serie A insieme all'astro nascente Giorgio Portaluri partendo dalla serie D1. Per il presidente De Iaco, dopo i dovuti ringraziamenti, questo è il momento in cui le varie amministrazioni territoriali, sempre vicine al sodalizio, devono impegnarsi al massimo per creare le giuste sinergie per i riflessi positivi che l'evento sportivo procura a tutto il territorio salentino. Non bisogna disperdere questo effetto moltiplicativo che, per chi conosce l'economia, rappresenta un'occasione di promozione del territorio.

 

 
Calcio a 5 – Conquistano il titolo provinciale i ragazzi dell’Istituto Antonaci di Martano Stampa E-mail
Scritto da Redazione   

 

L’Istituto comprensivo di Martano, da anni leader incontrastato nella categoria cadetti di calcio,conquista per il secondo anno consecutivo il titolo di campione provinciale e interprovinciale, sfiorando il podio più’ alto nella finale regionale di Bari persa alla “lotteria”dei rigori.   I ragazzi guidati dal professor Oronzo Potì hanno battuto sul “comunale” di Martano,gremito per l’occasione da alunni, genitori ed insegnanti e messo a disposizione dal Presidente dell’ASD Martano  Domenico Scordari, l’ Istituto Comprensivo polo 3 di Copertino in una partita dominata dall’inizio alla fine con il punteggio di 5 a Nella categoria calcio a 5, i ragazzi del prof. Potì hanno conquistato il titolo sui campi dell’Oratorio “Don Bosco” di Martano, superando l’Istituto Comprensivo Polo 2 di Gallipoli con il punteggio di 5 a 2. Grande soddisfazione della Dirigente dott.ssa Maria Adele Campi che sottolinea l’impegno della Scuola nel settore sportivo, da tanti anni ai vertici delle classifiche provinciali e regionali.

 

 
ARCHIVIATO POSITIVAMENTE IL TROFEO AZZURRINI OSPITATO IN PUGLIA: ECCO I NUOVI CAMPIONI Stampa E-mail
Scritto da SANDRO TURCO   

 

Al prestigioso evento nazionale, il Comitaro Regionale Puglia-Basilicata si è schierato con 16 alfieri. Conseguiti sei primi posti (Magrì, Vaccaro, Attolino, Mineo, Carlucci e Tota). Sul secondo gradino del podio Scarpa e Ciciriello, mentre al terzo posto Cordella, Robles e Conte

IlComitato Regionale FPI Puglia-Basilicata saluta l'edizione 2013 del "Trofeo Club degli Azzurrini - Ermanno Marchiaro" ospitato il 6 e 7 aprile scorsi ad Andria (Bat), all'interno del Palasport di Corso Germania. La competizione, indetta dalla Federazione Pugilistica Italiana e organizzata dall'Asd Accademia Pugilistica Andriese, è stata riservata alle categorie Junior e Youth maschile e (per la prima volta assoluta) femminile. Alla kermesse hanno parteciperanno 76 atleti i quali si sono potuti interfacciare al cospetto di una manifestazione nazionale che proietta diversi pugili verso prosceni decisamente più ambiziosi. Il CR Puglia-Basilicata, si è schierato con ben 16 rappresentanti (il maggior numero di atleti rispetto agli altri comitati presenti sul territorio italiano) con 11 Junior e 4 Youth nella categoria maschile, mentre 1 rappresentante femminile nella categoria Junior.

Purtroppo Selene Pierri (Boxe Iaia, Brindisi), categoria Junior 57 kg si è dovuta fermare al primo match per problemi ad una mano. L’incontro contro la veneta Eleonore Trolese si è archiviato alla terza ripresa per RSCI.Terzo classificato – nella categoria Junior 48 KgCordella Nicola (BeBoxe, Copertino) che ha superato ai punti l’abruzzese Amedeo Sauli con il punteggio di 5-4. Nella prima giornata (sabato) Cordella è stato sconfitto ai punti (9-6) contro Scarpa Sabino (Boxe Sgaramella, Canosa di Puglia). Scarpa, in finale ha dovuto cedere le armi contro il siciliano Santo Giuca (11-6). Sfortunata la prova – nella categoria Junior 52 kg – per Emanuele Celi (Acc. Pug. E. Iovannelli, San Paolo di Civitate) battuto nella prima giornata di gare, dal campano Marco Amoroso (10-4). Sale sul terzo gradino del podio anche Francesco Robles (Boxe & Fit, Bari) nella categoria Junior 57 kg vittorioso ai punti domenica scorsa contro il laziale Stefano Bordei (9-5). Sabato Robles è stato sconfitto in finale dal lombardo Gerardo Scalcione (14-10). Secondo piazzamento – sempre nella categoria Junior 57 kg – per Vincenzo Ciciriello (Boxe Sgaramella, Canosa di Puglia), il quale è stato battuto (alle preferenze) in finale da Scalcione Gerardo (+8-8). Ciciriello aveva guadagnato l’accesso alla finale grazie all’affermazione sul laziale Stefano Bordei (11-4). Primo posto (nel girone A) per Francesco Magrì (Quero-Chiloiro, Taranto), nella categoria Junior 60 kg grazie alla vittoria in finale sul laziale Gaggi Andrea 8-4. Nella sessione di gare in programma sabato, Magrì ha superato il toscano Andrea Federigi (14-6). Anche Davide Vaccaro (Boxe Potenza) consegue il primo piazzamento nella categoria Junior 60 kg (girone B) superando ai punti (10-7) il toscano Gabriele Giovannelli. Sabato, Vaccaro ha battuto il laziale Remo Salvati (10-9). È terminata prematuramente l’avventura – nella categoria Junior kg 66 – per Ivan Paradies (Acc. Pug. Andriese, Andria) superato ai punti (10-4) dal toscano Filippo Gressani. Quarto classificato (girone A) nella categoria Junior 70 kg per Federico Antonaci (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto), battuto domenica, ai punti, dal lombardo Giorgio Mazzoleni (14-11). Antonaci, è stato superato – nella giornata inaugurale – anche dal laziale Luca Rocchi (12-10). Primo piazzamento (girone B) nella categoria Junior 70 kg per Cosimo Attolino (Quero-Chiloiro, Taranto) vittorioso – alle preferenze – contro il sardo Isquierda Luis Cruz (10-10). Attolino, precedentemente ha superato il siciliano Vincenzo Mandanici per 7-6. Massima affermazione anche nella categoria Junior 75 kg, grazie a Giannandrea Mineo (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto), il quale ha battuto per 9-2 il campano Aziz Abbes Mouiidine. Precedentemente Mineo ha superato (per RSCI alla terza ripresa) il siciliano Gerlando Tumminello. Nella categoria Youth, c’è stata l’affermazione – nel girone A dei 60 kg – per Simone Carlucci (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto) che ha battuto in finale (17-14) il laziale Mattia Pacchera. Carlucci, nella prima giornata, ha superato – alle preferenze (+15-15) – il campano Michele Ragozzino. Nel girone B della categoria Youth 60 kg, terzo posto per Emanuele Conte (Acc Pug Luciano Bruno, Foggia), che batte siciliano Bucello Damiano per 13-11. Nella prima giornata, Conte ha dovuto incassare la sconfitta contro il laziale Simone Pistella (13-12). Primo piazzamento invece – nella categoria Youth 75 kgCiro Tota (Acc. Pug. Andriese, Andria), vittorioso in finale (16-14) contro il siciliano Giovanni Tiralongo. Nella prima giornata, Tota ha superato ai punti l’atro pugliese in gara nei 75 kg, ovvero Arber Budani (Boxe Iaia, Brindisi) con il punteggio di 14-8. Presenti a bordo ring, il Vicepresidente FPI Vittorio Lai, i Consiglieri Federali Massimo Scioti e Sergio Rosa, il Supervisor Squadre WSB-APB-AOB e Head coach Italia Thunder Francesco Damiani, il Presidente CR FPI Puglia-Basilicata Fabrizio Baldantoni e il Coordinatore SAG Massimo Barrovecchio. Presenti alla kermesse in programma ad Andria, anche gli arbitri Aniello Palmieri (Fg) e Giuseppe Speranza (Ta), mentre Sapuppo Sebastiano (Le) è stato inserito nella giuria d’appello. «La loro prova è stata di alto livello – fanno sapere dalla sede del Comitato Regionale FPI a Bari – oltre ai nostri promettenti atleti, anche la rappresentanza arbitrale ha destato un’ottima impressione nella conduzione dei match e per i giudizi espressi».

 

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 13 di 34