Eventi
VISITE GUIDATE GRATUITE IN PUGLIA - Appuntamenti nel Salento Stampa E-mail
Scritto da Rossana De Rinaldis   

Tutto pronto per la XXV° “Giornata Internazionale della Guida Turistica”, evento istituito dalla WFTGA (World Federation of Tourist Guide Associations ) che nasce con lo scopo di valorizzare la professione delle Guide Turistiche, il cui ruolo è fondamentale nell’ambito della divulgazione, fruizione e promozione turistica e culturale del territorio in cui vivono ed esercitano. Fitto ed interessante il programma pugliese, per il quale sono previsti numerosi appuntamenti e visite guidate gratuite. All’Associazione Guide Turistiche Regionali della Puglia, capofila dell’iniziativa pugliese, si uniscono 13 organizzazioni ed associazioni, per far conoscere all’opinione pubblica la figura della Guida Turistica, che con la sua attività favorisce lo sviluppo e la crescita culturale-economica, garantisce la fruizione dei luoghi in modo consapevole e sostenibile, promuove il patrimonio ed ogni specificità locale. Oltre 40 ”ciceroni” pugliesi accompagneranno i visitatori a scoprire tantissime località e percorsi tematici: centri d’arte e siti insoliti, paesaggi agrari e urbani, dimore tipiche e castelli, siti archeologici e monumenti medievali, luoghi di culto e musei tematici, chiese e cattedrali, borghi minori e città marinare, riti carnevaleschi e folkloristici, artigiano tipico e tradizioni enogastronomiche.

Tra le 19 località pugliesi in programma, non mancano interessanti luoghi e siti salentini. Si inizierà Sabato 15 febbraio a Galatina, con un percorso nella Basilica di Santa Caterina tra gli affreschi ed il ciclo pittorico più grande d’Italia, a cura dell’associazione IL Mandorlo (appuntamento alle ore 9.30 c/o P.tta Orsini, info: 328 3890283). Domenica 16 febbraio a Lecce si potranno scoprire Piazzetta Santa Chiara e Piazza Sant’Oronzo, quali spazi legati alla vita religiosa, economica e sociale, a cura dell’ Associazione Guide Turistiche Regionali della Puglia, con la guida Daniela Bacca, in ricordo del compianto collega Paolo Maniglio, guida pionieristica del turismo guidato pugliese (appuntamento alle ore 16.00 c/o Statua di Vittorio Emanuele, info: 340 4054179). Venerdì 21 il programma tocca Gallipoli ed il suo Carnevale, con un percorso nel borgo antico e tra gli hangar dei carri allegorici, a cura di Gallipoli 360 in collaborazione con la Fabbrica del Carnevale (appuntamento alle ore 16.30 c/o l’antica fontana, info: 340 5743456). Sempre per venerdì l’associazione Puglia Travel Service propone un educational e photo tour al Santuario della Madonna della Grazia di Galatone, dedicato ai giornalisti ed appassionati di fotografia (info: 347 3797484). Domenica 23 febbraio si farà tappa a Brindisi, per visitare il Tempio di San Giovanni al Sepolcro, tra i simboli culturali ed artistici della chiesa medievale, a cura dell’Associazione Guide Turistiche Regionali della Puglia, con la guida Antonella Conte (appuntamento alle ore 10.00 c/o il Tempio, info: 348 3187841). Nello stesso giorno l’iniziativa continua su Galatina con un viaggio nella Terra del rimorso, con l’associazione Il Mandorlo (appuntamento alle ore 10 c/o Piazza SS. Pietro e Paolo, info: 328 3890283). Nella stessa giornata domenicale sono previsti ancora due appuntamenti a Lecce. Potrà essere visitato il Teatro romano, la testimonianza più eloquente di Lupiae, grazie all’’apertura straordinaria a cura di IterSalento, con la guida Sarah Albanese (appuntamento c/o via degli Ammirati, info 347 1346960) ed il Cimitero monumentale, con un photo tour nei luoghi e simboli cultuali e culturali della memoria, a cura di Polis Turismo ( appuntamento alle ore 10.00 c/o ingresso del Complesso cimiteriale, info 340 4054179)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il calendario di tutti le visite guidate ed appuntamenti può essere consultato sul sito della GIG nazionale https://sites.google.com/site/giornataintleguidaturistica/home o nella pagina fb "Giornata Internazionale della Guida - Puglia"

 
Rock’n’Roll Party Stampa E-mail
Scritto da Rossana De Rinaldis   

Sabato 15 febbraio

Open: 22.30

Contributo ingresso: 5 euro

Info: 3497546883

Dopolavoro, piazza Crispi 38, Brindisi

 

 

Edizione straordinaria per il Rock’n’Roll Party, il raduno rock’n’roll più grande del Sud Italia che sabato 15 febbraio, dopo il clamoroso successo dello scorso agosto, si trasferisce per una notte al Dopolavoro di Brindisi (open ore 22.30 – info 3497546883). L’appuntamento fisso che da nove anni richiama ogni estate circa diecimila avventori attratti dal fuoco sacro del rock, migra dal campo sportivo di Erchie al Dopolavoro per regalare, con qualche mese di anticipo, uno show dagli allestimenti scenici mozzafiato che trasformano l’ex cinema nei pressi della stazione nel più vintage dei live club americani anni ’50. Dopo quattro anni dall’ultima “winter edition”, l’originale e inimitabile Rock’n’Roll Party ha finalmente trovato il posto ideale per esplodere in tutto il suo entusiasmo e collezionare nel diario dei ricordi una notte di felicità che disegnerà, ancora una volta, grandi sorrisi sui volti di chi risponderà al suo richiamo.

I nostalgici di ciuffi e pettinature pump non potranno resistere alla tentazione di vestire i panni di una sinuosa pin up o di un ragazzaccio tutto brillantina e jeans, lasciandosi andare al divertimento di un look fuori dall’ordinario perfettamente in stile con il carattere della serata. Varcate le porte a vetri del Dopolavoro si svela agli occhi increduli un microcosmo degno di un set cinematografico popolato da auto americane anni ‘50, parrucchieri e truccatori “retrò style”, bancarelle con abiti e oggetti vintage, tatuatori, e tante altre particolarità fuori dal tempo.

Ad avviare la colonna sonora del divertimento sono gli Adels, band siciliana con un curriculum di dieci dichi, circa duemila concerti e un nuovo album, “Milf Shake”, tutto da scoprire. Con Adels, rockabilly, surf, blues e swing convivono creando uno stile che trascina e irretisce dalla prima all’ultima nota.

A seguire la serata continua con il ritmo impetuoso degli Strike che salgono sul palco con un repertorio fifties reinterpretato in chiave moderna che spinge alle danze con un mix prorompente di brani r’n’r, swing, country e rockabillly, tutto suonato con strumenti rigorosamente “old school”.

Ciliegina sulla torta è Antonio Sorgentone, l’uomo dallo sgabello facile, uno showman dal coinvolgimento inarrestabile, cantante e pianista tra i più apprezzati nella scena che terrà alti gli umori e i bicchieri con boogie woogie, brani originali e classici swing italiani di grandi del passato come Renato Carosone e Fred Buscaglione.

Dopo i live e fino a quando i corpi reggeranno le danze, Dj Galeazzo irromperà con selezioni musicali che riportano ai tempi di Jerry Lee Lewis, Elvis Presley, Johnny Burnette, Eddie Cochran, Gene Vincent e altri ancora.

Dress code consigliato anni ’50.



 

 

 

 

 
WEEKEND AL MUSEO DI STORIA NATURALE DEL SALENTO Stampa E-mail
Scritto da Rossana De Rinaldis   

L’Osservatorio faunistico della Provincia di Lecce e il Museo di storia naturale del Salento a Calimera propongono un interessante weekend per chi ama la natura e gli animali. Domani, sabato 8 febbraio, alle ore 10.30, nelle sale del Museo ubicato provinciale Calimera-Borgagne, al km 1, verrà inaugurata la mostra fotografica naturalistica di Sandro Panzera “I piccoli passeriformi del Salento”. L’allestimento sarà visitabile nei giorni di sabato e domenica fino alle 18, con ingresso gratuito. Domenica 9 febbraio, invece, si terrà la IV edizione di “Liberiamoci in volo”, il reinserimento in habitat naturale di alcuni rapaci diurni, che sono stati curati presso l’Osservatorio faunistico della Provincia di Lecce. Lo spettacolare appuntamento è alle ore 11.30, presso il Parco faunistico “Lu Tuzzu” del Museo di Storia naturale del Salento, ed è aperto a tutti, con ingresso gratuito. Nelle giornate di sabato e domenica, inoltre, sarà possibile partecipare a visite guidate del Parco faunistico.

Lecce, 7 febbraio 2014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Al via la 45esima stagione lirica In scena al Politeama e al Verdi Stampa E-mail
Scritto da Ilaria Marinaci tratto da Nuovo Quotidiano di Puglia del 01 febbraio 2014   

 



LECCE - E’ stata presentata questa mattina a Lecce la 45esima Stagione lirica della Provincia di Lecce, direttore artistico Sergio Rendine.
Tre i titoli in programma al Politeama Greco di Lecce nel segno del tema “Eros e Thanatos”: il 28 febbraio ed il 2 marzo “Don Carlo” di Giuseppe Verdi, regia di Golat Ludek, maestro concertatore Fillipo Maria Bressan, interpreti Carlo Colombara e Cellia Costea; il 14, 15 e 16 marzo sarà la volta di “Tosca” di Giacomo Puccini, regia di Ernrico Castiglione, maestro concertatore e direttore d’orchestra Marcello Panni, interpreti Dimitra Theodossiou e Aquilles Machado. Infine, il 28, 29 e 30 marzo andrà in scena “Orfeo ed Eurdice” di Cristoph W. Gluck, regia di Carlo Antonio De Lucia e regia coreografica di Fredy Franzutti, maestro concertatore Francesco Ledda. Interpreti: Leyla Martinucci, Valentina Coladonato e Antonella Colaianni, con la partecipazione straordinaria di Carla Fracci.
Due delle opere in cartellone, “Don Carlo” e “Tosca” saranno messe in scena anche al Teatro Verdi di Brindisi.

A illustrare i contenuti del cartellone
, il vicepresidente ed assessore alla cultura della Provincia di Lecce Simona Manca. Come sempre la Stagione si avvale della partecipazione del Coro lirico di Lecce diretto da Emanuela Di Pierro. I biglietti per assistere alle rappresentazioni saranno disponibili dal 18 febbraio presso la biglietteria del teatro. Dal 3 febbraio partirannno le prelazioni per i vecchi abbonati; dal 10 febbraio si potranno sottoscrivere i nuovi abbonamenti.

 
Calimera: il 26 febbraio “OGNI VOLTA CHE PARLO CON ME” un film di Matteo Greco e Ippolito Chiarello Stampa E-mail
Scritto da Redazione   

 

Esce mercoledì 26 febbraio con doppia proiezione alle 20.30 e alle 22.30 c/o il Nuovo Cinema Elio di Calimera (Le) “Ogni volta che parlo con me”. Un film “on the road” che racconta la crisi esistenziale di un uomo, di un attore e del suo personaggio, alla ricerca di un modo diverso di vivere, di creare relazioni e di proporre un altro teatro possibile. La proiezione sarà preceduta da una breve presentazione che vedrà la partecipazione del regista Matteo Greco, dell’attore e coautore Ippolito Chiarello, del produttore esecutivo di Kama Gabriele Russo, di Carmelo Grassi, presidente del Teatro Pubblico Pugliese, per la rete dei Teatri Abitati Franco D’Ippolito, cabina di regia regionale progetti strategici PO FESR Puglia 2007/13 e Gigi De Luca, vicepresidente dell’Apulia Film Commission. A fine proiezioni seguirà un rinfresco. Un uomo, un attore e il suo personaggio nel camerino di un teatro. Un “on the road” attraverso l’Europa. Un personaggio al tempo stesso ironico e tragico, perduto in mezzo a oggetti quotidiani, scarpe, cellulari, strade, semafori disseminati nelle sue giornate, che dà vita ad un arcipelago del naufragio, habitat di un pensiero in fuga da se stesso. E’ continuamente in bilico tra i suoi stessi pensieri che scorrono, spesso sussurrati, e bombardato da stimoli esterni che lo riportano a quel quotidiano da cui sta scappando, in un soliloquio agitato e dalle aperture comico-paradossali.

Un’esperienza unica, di sé e del mondo.

Il film è nato grazie alla volontà di Ippolito Chiarello di intraprendere questo viaggio nelle capitali europee nel maggio del 2011, continuando quello iniziato nel 2010 con il Barbonaggio Teatrale che aveva attraversato centinaia di città italiane alla ricerca del vero senso di sé e del suo lavoro. E' stato realizzato e prodotto grazie al contributo volontario del suo pubblico, della rete di persone che hanno offerto la loro ospitalità e dei musicisti che hanno deciso di collaborare alla realizzazione della colonna sonora, a cui si sono successivamente aggiunti l'Apulia Film Commission e la rete dei Teatri Abitati. Ancora una volta, come già successo per il Barbonaggio Teatrale, le modalità di produzione e distribuzione dell’opera si modellano sull’etica che sottosta a tutta la ricerca e alla creazione del progetto artistico: promuovere in ciascuno un’esperienza critica, autonoma ed unica dell’arte e del mondo. L’ingresso è gratuito ma si può sostenere la produzione con l’acquisto di una delle 11 cartoline realizzate con fotogrammi del film in vendita dal 9 febbraio presso il Nuovo Cinema Elio di Calimera e a Lecce in via Cairoli e via Paladini c/o il Cagliostro, il Caffè letterario e i diversi locali che hanno partecipato alla produzione.

Per avere maggiori informazioni sul progetto Fanculopensiero stanza 510 e sul Barbonaggio Teatrale da cui prende spunto il film di seguito il link alla video playlist su Youtube http://www.youtube.com/playlist?list=PL393F1611B4A0C2AF

 

 

COS’E’ IL BARBONAGGIO TEATRALE

E’ una modalità di proposta artistica che si ispira all'esperienza dell'attore Ippolito Chiarello, che propone i suoi spettacoli, oltre che in teatro, anche per strada o luoghi non teatrali, su un palchetto, vendendoli a pezzi.

Il progetto del Barbonaggio teatrale, partito il 28 agosto 2009 da Andria, festival Castel dei Mondi, produttore dello spettacolo teatrale Fanculopensiero stanza 510, ispirato dal libro edito da Feltrinelli Fanculopensiero di Maksim Cristan, dopo oltre 150 città/luoghi toccati in Italia ha fatto tappa a Barcellona, Madrid, Parigi, Londra e Berlino.

Il Barbonaggio ormai è diventato un “movimento” seguito da molti artisti, anche in solitaria e che barboneggiano ricordando nei loro materiali che l’ideazione è riconducibile al percorso artistico di Ippolito Chiarello, che nel tempo ha registrato il sostegno di Teresa De Sio, Claudio Santamaria, Raiz, Giulia Anania, Erica Mou e Giorgio Barberio Corsetti tra gli altri, e che i Negramaro hanno voluto sul palco del “Casa 69 Tour” assieme alle più belle firme del teatro italiano.

In questi tre anni l’esperienza del Barbonaggio Teatrale ha portato 1 multa, 1 attore, 1 film, 3 persone in viaggio, 5 nazioni, 6 città europee, 11 monologhi, 150 nuovi attori-barboni, 169 città, 250 repliche, 335 giornate lavorative, 20.000 km, 10.000 spettatori.

CHI SONO

MATTEO GRECO

2014 “Ogni volta che parlo con me”, lungometraggio. Regia, fotografia e montaggio. - Produzione esecutiva Kama, in collaborazione con Apulia Film Commission, Nasca Teatri di Terra.

2012 “Tempo rubato”, cortometraggio in stop-motion. Regia e fotografia – Prodotto da Germinazioni ass. culturale, in collaborazione con il conservatorio di Musica T. Schipa di Lecce e Apulia Film Commission.

2009 “Vituccio - Terra e Canti”, mediometraggio documentario. Regia e fotografia. - Prodotto da Apulia Film Commission per Progetto Memoria. In concorso alla 27esima edizione del Bellaria film festival e proiettato in numerosi festival e rassegne italiani.

2007 “Atnarat, la danza rivolta” - Interazioni video su “QuickSilver” di Ko Murobushi, fotografia e regia con Andrea Pati.

Regia video per il Teatro:

2007 Regia video in diretta per lo spettacolo: Al Kamandjati, di Moni Ovadia, Guido Barbieri e Oscar Pizzo. Produzione Roma Europa Festival – Auditorium parco della musica (Roma) - Ramallah Cultural Palace

2006 Postproduzione e regia video in diretta per lo spettacolo: Portopalo, nomi su tombe senza corpi di Barberio Corsetti, Paolo Pisanelli, Guido Barbieri, Oscar Pizzo e Riccardo Nova. Produzione Roma Europa Festival e Auditorium parco della musica (Roma)

IPPOLITO CHIARELLO

Artista pugliese eclettico, che spazia dal teatro al cinema, alla musica. In questi campi si è cimentato principalmente come attore, ma ha praticato anche la strada della regia e della formazione anche in ambito di disagio sociale.

Ha lavorato per circa dieci anni con la Compagnia Koreja di Lecce (1995-2004) per poi intraprendere una sua strada indipendente legata alla sua sigla teatrale NASCA TEATRI DI TERRA e al lavoro come scritturato o in collaborazione con altri gruppi italiani e stranieri. Il suo percorso di ricerca (spettacoli, progetti, formazione) si focalizza nel recupero della relazione pubblico-artista e ha generato la modalità del Barbonaggio Teatrale come strumento di diffusione e di promozione. Suoi spettacoli fortunati sono OGGI SPOSI, un varietà tragicomico contemporaneo in repertorio con successo ormai da 10 anni e FANCULOPENSIERO STANZA 510.

Ha incontrato/lavorato tra gli altri: nel cinema Claudio Santamaria, Valentina Cervi, Beppe Fiorello, Donatella Finocchiaro, Fabrizio Gifuni, Giorgio Colangeli, Edoardo Winspeare, Fluid Video Crew, Giovanni Albanese, Antonio Morabito, Aldo Giovanni e Giacomo, Isabella Ferrari, Marco Travaglio; nel teatro e nella musica Dario Fo, Teresa De Sio, Francesco Niccolini, Simona Gonella, Maria Cassi, Negramaro, Raiz, Sud Sound System, Laura Curino, Richard Fowler, Cesar Brie, Alfonso Santagata, Marco Baliani, Giorgio Barberio Corsetti, Renata Molinari, Barbara Toma, Vincent Longuemar.

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 20