ARCHIVIATO POSITIVAMENTE IL TROFEO AZZURRINI OSPITATO IN PUGLIA: ECCO I NUOVI CAMPIONI Stampa
Scritto da SANDRO TURCO   

 

Al prestigioso evento nazionale, il Comitaro Regionale Puglia-Basilicata si è schierato con 16 alfieri. Conseguiti sei primi posti (Magrì, Vaccaro, Attolino, Mineo, Carlucci e Tota). Sul secondo gradino del podio Scarpa e Ciciriello, mentre al terzo posto Cordella, Robles e Conte

IlComitato Regionale FPI Puglia-Basilicata saluta l'edizione 2013 del "Trofeo Club degli Azzurrini - Ermanno Marchiaro" ospitato il 6 e 7 aprile scorsi ad Andria (Bat), all'interno del Palasport di Corso Germania. La competizione, indetta dalla Federazione Pugilistica Italiana e organizzata dall'Asd Accademia Pugilistica Andriese, è stata riservata alle categorie Junior e Youth maschile e (per la prima volta assoluta) femminile. Alla kermesse hanno parteciperanno 76 atleti i quali si sono potuti interfacciare al cospetto di una manifestazione nazionale che proietta diversi pugili verso prosceni decisamente più ambiziosi. Il CR Puglia-Basilicata, si è schierato con ben 16 rappresentanti (il maggior numero di atleti rispetto agli altri comitati presenti sul territorio italiano) con 11 Junior e 4 Youth nella categoria maschile, mentre 1 rappresentante femminile nella categoria Junior.

Purtroppo Selene Pierri (Boxe Iaia, Brindisi), categoria Junior 57 kg si è dovuta fermare al primo match per problemi ad una mano. L’incontro contro la veneta Eleonore Trolese si è archiviato alla terza ripresa per RSCI.Terzo classificato – nella categoria Junior 48 KgCordella Nicola (BeBoxe, Copertino) che ha superato ai punti l’abruzzese Amedeo Sauli con il punteggio di 5-4. Nella prima giornata (sabato) Cordella è stato sconfitto ai punti (9-6) contro Scarpa Sabino (Boxe Sgaramella, Canosa di Puglia). Scarpa, in finale ha dovuto cedere le armi contro il siciliano Santo Giuca (11-6). Sfortunata la prova – nella categoria Junior 52 kg – per Emanuele Celi (Acc. Pug. E. Iovannelli, San Paolo di Civitate) battuto nella prima giornata di gare, dal campano Marco Amoroso (10-4). Sale sul terzo gradino del podio anche Francesco Robles (Boxe & Fit, Bari) nella categoria Junior 57 kg vittorioso ai punti domenica scorsa contro il laziale Stefano Bordei (9-5). Sabato Robles è stato sconfitto in finale dal lombardo Gerardo Scalcione (14-10). Secondo piazzamento – sempre nella categoria Junior 57 kg – per Vincenzo Ciciriello (Boxe Sgaramella, Canosa di Puglia), il quale è stato battuto (alle preferenze) in finale da Scalcione Gerardo (+8-8). Ciciriello aveva guadagnato l’accesso alla finale grazie all’affermazione sul laziale Stefano Bordei (11-4). Primo posto (nel girone A) per Francesco Magrì (Quero-Chiloiro, Taranto), nella categoria Junior 60 kg grazie alla vittoria in finale sul laziale Gaggi Andrea 8-4. Nella sessione di gare in programma sabato, Magrì ha superato il toscano Andrea Federigi (14-6). Anche Davide Vaccaro (Boxe Potenza) consegue il primo piazzamento nella categoria Junior 60 kg (girone B) superando ai punti (10-7) il toscano Gabriele Giovannelli. Sabato, Vaccaro ha battuto il laziale Remo Salvati (10-9). È terminata prematuramente l’avventura – nella categoria Junior kg 66 – per Ivan Paradies (Acc. Pug. Andriese, Andria) superato ai punti (10-4) dal toscano Filippo Gressani. Quarto classificato (girone A) nella categoria Junior 70 kg per Federico Antonaci (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto), battuto domenica, ai punti, dal lombardo Giorgio Mazzoleni (14-11). Antonaci, è stato superato – nella giornata inaugurale – anche dal laziale Luca Rocchi (12-10). Primo piazzamento (girone B) nella categoria Junior 70 kg per Cosimo Attolino (Quero-Chiloiro, Taranto) vittorioso – alle preferenze – contro il sardo Isquierda Luis Cruz (10-10). Attolino, precedentemente ha superato il siciliano Vincenzo Mandanici per 7-6. Massima affermazione anche nella categoria Junior 75 kg, grazie a Giannandrea Mineo (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto), il quale ha battuto per 9-2 il campano Aziz Abbes Mouiidine. Precedentemente Mineo ha superato (per RSCI alla terza ripresa) il siciliano Gerlando Tumminello. Nella categoria Youth, c’è stata l’affermazione – nel girone A dei 60 kg – per Simone Carlucci (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto) che ha battuto in finale (17-14) il laziale Mattia Pacchera. Carlucci, nella prima giornata, ha superato – alle preferenze (+15-15) – il campano Michele Ragozzino. Nel girone B della categoria Youth 60 kg, terzo posto per Emanuele Conte (Acc Pug Luciano Bruno, Foggia), che batte siciliano Bucello Damiano per 13-11. Nella prima giornata, Conte ha dovuto incassare la sconfitta contro il laziale Simone Pistella (13-12). Primo piazzamento invece – nella categoria Youth 75 kgCiro Tota (Acc. Pug. Andriese, Andria), vittorioso in finale (16-14) contro il siciliano Giovanni Tiralongo. Nella prima giornata, Tota ha superato ai punti l’atro pugliese in gara nei 75 kg, ovvero Arber Budani (Boxe Iaia, Brindisi) con il punteggio di 14-8. Presenti a bordo ring, il Vicepresidente FPI Vittorio Lai, i Consiglieri Federali Massimo Scioti e Sergio Rosa, il Supervisor Squadre WSB-APB-AOB e Head coach Italia Thunder Francesco Damiani, il Presidente CR FPI Puglia-Basilicata Fabrizio Baldantoni e il Coordinatore SAG Massimo Barrovecchio. Presenti alla kermesse in programma ad Andria, anche gli arbitri Aniello Palmieri (Fg) e Giuseppe Speranza (Ta), mentre Sapuppo Sebastiano (Le) è stato inserito nella giuria d’appello. «La loro prova è stata di alto livello – fanno sapere dalla sede del Comitato Regionale FPI a Bari – oltre ai nostri promettenti atleti, anche la rappresentanza arbitrale ha destato un’ottima impressione nella conduzione dei match e per i giudizi espressi».