Il Circolo Tennis di Maglie conquista la serie A1 Stampa
Scritto da Fabio Massimo Conte   

La storia dello sport pugliese aggiunge un'altra pagina al suo libro con il CT Maglie che, con la sua splendida promozione in serie A1, entra nel prestigioso e ristretto gruppo dei circoli tennistici più importanti d'Italia. Gli spalti dei campi di Via Madonna di Leuca hanno iniziato a riempirsi appena aperti i cancelli del circolo con gli appassionati che già pregustavano una giornata di grande spettacolo tennistico per il quale non sono stati delusi. Anche se il risultato della partita di andata a Bergamo, che vedeva il Maglie avanti per 5 a 1, permetteva di affrontare con relativa tranquillità l'incontro di ritorno, la squadra salentina è rimasta saldamente concentrata per guadagnare la vittoria.

Applausi scroscianti ed incitamenti hanno sottolineato i punti che man mano venivano conquistati sul campo, e apprezzando il bel gioco anche degli avversari. Dopo i primi due singolari vinti da Francesco Piccari e Giorgio Portaluri la gioia del pubblico e dei giocatori è esplosa per la matematica certezza della promozione. I ragazzi hanno iniziato con dei giochi d'acqua fino a sollevare in trionfo il direttore sportivo Antonio Baglivo. Giorgio Portaluri ha voluto fare una sorpresa all'amico Gianluca Luddi, da poco diventato papà, realizzando una maglietta con la scritta “Auguri Papa'” con una bella A finale. Dopo hanno tutti indossato una maglietta con un grande A1. Il presidente Carlo De Iaco, è stato anche lui festeggiato, sollevato dal consigliere Luciano Ancora che, per tutto il campionato, è stata la colonna portante della tifoseria seguendo la squadra anche nelle trasferte più lontane. Il direttore sportivo Antonio Baglivo, raggiante e commosso per il successo, ha voluto ringraziare tutta la squadra evidenziando come questo risultato coroni una stagione piena di soddisfazioni, di grande impegno e di forte attaccamento ai colori sociali dei ragazzi. Un grande ringraziamento lo esprime anche a chi, all'interno del circolo, ha collaborato per il risultato positivo, i maestri, i tecnici e preparatori, la segreteria e tutti coloro che hanno dato il loro contributo con entusiasmo. Un grazie anche agli sponsor che hanno, con il loro apporto, permesso di raggiungere questo prestigioso obiettivo. Tutto ciò ebbe inizio nel lontano 2003 con una scommessa fra Baglivo ed il maestro Michele Pasca in cui il direttore affermava che si sarebbe raggiunta la serie A insieme all'astro nascente Giorgio Portaluri partendo dalla serie D1. Per il presidente De Iaco, dopo i dovuti ringraziamenti, questo è il momento in cui le varie amministrazioni territoriali, sempre vicine al sodalizio, devono impegnarsi al massimo per creare le giuste sinergie per i riflessi positivi che l'evento sportivo procura a tutto il territorio salentino. Non bisogna disperdere questo effetto moltiplicativo che, per chi conosce l'economia, rappresenta un'occasione di promozione del territorio.