Tra derby e scontri al vertice: due mesi di passione per il futuro del Lecce „ Stampa
Scritto da Tratto da LeccePrima.it   

Tra derby e scontri al vertice: due mesi di passione per il futuro del Lecce

LECCE – Tra derby e scontri diretti le prossime otto partite disegneranno in maniera credibile il volto di un campionato che già nei suo tratti iniziale appare rispettare il codice genetico ipotizzato alla vigilia.

Lecce e Foggia (20), Juve Stabia e Cosenza (16), Matera (15) occupano la parte alta della classifica. Nel prossimo ciclo – lungo quanto quello appena chiuso con il pareggio a Vibo Valentia - i giallorossi affronteranno le concorrenti: contro i rossoneri il 31 ottobre in casa, ancora al Via del Mare il 13 novembre contro i calabresi, la settimana successiva a Castellamare e quindi con la squadra biancazzurra di mister Auteri (vincitore dell’ultima stagione con il Benevento) il 4 dicembre.

Ma ci sono anche i derby con la Virtus Francavilla, domenica prossima a Lecce, e con il Taranto, in trasferta il 27 novembre, con tutto quello che significa tornare a giocare allo Iacovone. La formazione di mister Calabro è reduce da una roboante vittoria contro la Casertana per 4 a 1, i rossoblu ionici hanno un nuovo allenatore, Adriano Prosperi, dopo l’esonero di Aldo Papagni allontanato dopo otto partite e nove punti.

Da non sottovalutare nemmeno un poco, poi, i match di Catania, del 23 ottobre, e di Fondi, del 6 novembre. Dopo una prima parte di stagione in cui il Lecce ha lasciato per strada solo quattro punti, potendo contare su un calendario comunque abbordabile, il tratto di strada dietro l’angolo è davvero impegnativo. Una prova al tempo stesso di forza e di maturità che dirà molto di cosa potrà fare il Lecce da grande.



Potrebbe interessarti: http://www.lecceprima.it/sport/calendario-partite-lecce-derby-foggia-taranto-matera.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/LeccePrimait/112352998793334