San Pietro Vernotico: AL VIA IL CONCORSO TEATRALE AMATORIALE "DOMENICO MODUGNO" Stampa
Scritto da Lara Esposito   

Primo appuntamento della ricca rassegna che di terrà a San Pietro Vernotico (Br)
la commedia in vernacolo in tre atti “Cce se face pe lli sordi”
della compagnia culturale “Ci nn’è ncucchiati” di San Donaci, domenica 11 gennaio – ore 20
Teatro Don Bosco – San Pietro Vernotico (Br).
Si inaugura domenica 11 gennaio alle ore 20 al Teatro Don Bosco di San Pietro Vernotico (Br) l’XI edizione del Concorso teatrale amatoriale “Domenico Modugno” con la commedia in vernacolo in tre atti “Cce se face pe lli sordi” della compagnia culturale “Ci nn’è ncucchiati” di San Donaci. Il concorso è organizzato dall’associazione culturale “Domenico Modugno” in collaborazione con la cooperativa sociale “Il Girasole” onlus, il Laboratorio Urbano di San Pietro Vernotico “Officine del sapere 3.0” e con il patrocinio dell’amministrazione comunale.
Per la regia di Antonio Giannuzzi, “Cce se face pe lli sordi” racconta la storia del contadino Cenzi, grande lavoratore e fervente comunista legato ai valori di forte attivista sempre partecipe ai cortei, alle manifestazioni contro i padroni, contro la proprietà, contro la chiesa. Ad un certo punto della sua vita ha paura di restare senza casa, la signora a cui vuole bene lo rifiuta, la figlia vuole lasciare il marito per tornare nella casa paterna, ma quale casa? A sostenerlo solo i compagni ma gli imprevisti in scena sono tanti, soprattutto dopo l'arrivo improvviso di un avvocato.
La compagnia “Ci nn’è ncucchiati” nasce nel 2008. La prima uscita pubblica risale all'anno successivo e riscuote da subito un buon successo. Gli spettacoli proposti sono tutti in vernacolo, tra cui “Muierima la direttrice”, “Lu maritu te la direttrice” e “Cce se face pe lli sordi”. Nel 2012 presenta nei teatri provinciali “Quantu casinu pe nù matrimoniu” e nell'ottobre del 2014, in occasione della quinta edizione della “Festa dei Popoli” a Brindisi, lo spettacolo “Da fratello a fratello” in memoria dei profughi annegati nel mar Mediterraneo.